La rosacea e un infiammazione della pelle abbastanza diffusa

👉 Registrati ed ottieni subito uno extra sconto del 5% 🎁🎁🎁

A casa in 24/48h
Comodo e veloce.
Assistenza
Chat, telefono ed email.
Seguici su

Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email per ricevere in anteprima sconti e promozioni!
Inserisci la tua email per ricevere offerte e promozioni
Cliccando su "Iscriviti" Dichiari di aver letto l'informativa sulla privacy ai sensi del DL n. 196 del 30 giugno 2003.

La Rosacea un'infiammazione della pelle abbastanza diffusa

Prevenirla meglio che combatterla
Questo tipo di infiammazione pu avere causa esterne o causa interne, per questo bene capire le sue origini

Si presenta, nella maggior parte dei casi, a livello del naso e delle guance, ma può estendersi anche a tutto il volto.

Un importante segnale di questa predisposizione è appunto una pelle del volto molto reattiva che si irrita e si infiamma, e quindi si arrossa, a causa di stimoli esterni deboli o poco significativi come l'utilizzo di cosmetici vari o sbalzi di temperatura ed umidità ambientali.

Anche stimoli interni possono provocare un arrossamento improvviso (flushing): il consumo di bevande alcoliche o gassate, di caffè, cibi speziati.

La causa è un riflesso, il riflesso gastro-facciale: la stimolazione dello stomaco porta ad una vasodilatazione a livello del viso.

E' per questo che se si presentano problemi anche lievi di gastrite, ed si possiede una pelle predisposta, si hanno maggiori probabilità di soffrire di Couperose e Rosacea.



Il primo stadio è proprio un arrossamento del viso che, dapprima temporaneo, diventa progressivamente più duraturo perchè i capillari presenti a livello del derma rimangono dilatati: si formano le teleangiectasie.
Dapprima sono poco visibili ad occhio nudo, poi diventano sempre più marcate: siamo nella  fase eritemato-teleangiectasica, la couperose.

Dalla couperose si passa poi al quadro della dermatite periorale e della rosacea che spesso sono confusi con l'acne perchè caratterizzati dalla comparsa di papule e pustole come i brufoli.
E' chiaro che la predisposizione rimane ed è proprio per questo che impostare delle cure, basate anche solo su dermocosmetici, ma appropriati, può essere importante.

I tre punti cardine su cui vanno basate le terapie sono: riequilibrare, decongestionare, proteggere.

Per riequilibrare è bene usare prodotti lenitivi: già dopo pochi giorni la sensibilità della pelle si attenua e il rossore si riduce.
Spesso la pelle risulta più reattiva e sensibile perchè ha perso il suo equilibrio generalmente perchè è stata "mal-trattata" con detergenti o altri cosmetici non appropriati o con creme cosmetiche o farmaci (cortisonici, tretinoina, alfaidroissiacidi etc.) usati per un periodo troppo prolungato per curare un eczema o magariun quadro di acne o dermatite seborroica.
La pelle diventa tendenzialmente secca e disidratata perchè perde la capacità di trattenere acqua, si devono usare detergenti non aggressivi e ripristinare l'idratazione.

Per decongestionare è utile fare impacchi freddi decongestionanti a base di acqua borica o a base di estratti di hamamelis, aloe e camomilla.
Una pelle tendenzialmente couperosica si irrita e si infiamma facilmente e i capillari del derma superficiale si dilatano anche per apportare più nutrimento ed idratazione: si crea quindi una congestione ed infine un rallentamento del flusso sanguigno che porta a dispersione di calore e di acqua dalla pelle verso l'esterno, causando o aggravando così la disidratazione.
Alla base dell'infiammazione c'è sempre una produzione eccessiva di radicali liberi quindi sono utili cosmetici contenenti antiossidanti come i polifenoli del tèverde, acido lipoico, acido ascorbico, betaglucano.

Per proteggere la pelle è bene usare fattori di protezione solare.
La pelle con capillari dilatati deve essere protetta dai raggi ultravioletti e dai raggi infrarossi (quelli del calore) altrimenti peggiora per il continuo effetto di vasodilatazione indotto dalla radiazione solare.

Una protezione solare costante, con creme o lozioni non grasse, è utile perchè non solo previene ma cura e riduce lo stato infiammatorio della pelle reattiva.
Se poi la crema solare contiene antiossidanti come tè verde, estratto di felce, betacarotene o betaglucano risulterà ancora più efficace.