Come curare la cervicale infiammata per lavorare bene (anche da casa)

👉 Registrati ed ottieni subito uno extra sconto del 5% 🎁🎁🎁

A casa in 24/48h
Comodo e veloce.
Assistenza
Chat, telefono ed email.
Seguici su

Iscriviti alla newsletter

Inserisci la tua email per ricevere in anteprima sconti e promozioni!
Inserisci la tua email per ricevere offerte e promozioni
Cliccando su "Iscriviti" Dichiari di aver letto l'informativa sulla privacy ai sensi del DL n. 196 del 30 giugno 2003.

Come curare la cervicale infiammata per lavorare bene (anche da casa)

Ti senti distrutto dopo una giornata passata al computer? Scopri come curare la cervicale infammata e tornare come nuovo

 

Dolori al collo e alle spalle dopo il lavoro? Ecco come curare la cervicale infiammata

Quante volte ti è capitato di avvertire dolori e fastidi dopo una giornata davanti al computer? Sia in ufficio che a casa, quasi sempre la giornata lavorativa si conclude con la sensazione di esser passati sotto a un tir: mal di testa, dolore a collo, spalle e schiena, con il rischio di rimediare anche una bella infiammazione cervicale. È molto difficile, infatti, correggere dei comportamenti sbagliati quando si è impegnati in mille cose.

Niente però è impossibile: ecco cosa possiamo fare per curare la cervicale infiammata e lavorare sereni!

I sintomi della cervicale infiammata

Spesso non sono ben chiari i sintomi che richiedono una “revisione” del tratto cervicale, quello che comprende le vertebre superiori della colonna. Per molti, infatti, l’unico sintomo è il dolore al collo, ma possono esserci molti più segnali:

- Rigidità e movimenti limitati e/o dolorosi.

- Mal di testa. La tensione muscolare del collo si trasmette anche alla muscolatura della testa.

- Vertigini e capogiri. La rigidità muscolare non permette un adeguato afflusso di sangue al cervello.

- Nausea e vomito. I muscoli contratti comprimono il nervo vago che regola la produzione dell’acido gastrico e i movimenti dello stomaco.

Come curare la cervicale infiammata?

Per alleviare i fastidi in modo tempestivo è possibile ricorrere, dietro prescrizione del medico, a un trattamento farmacologico, che può comprendere antidolorifici a base di ibuprofene, come Brufen e Momendol , antinfiammatori muscolari e antireumatici da assumere per via orale (come Lasonil in compresse) oppure attraverso pomate e cerotti che rilasciano il principio attivo localmente.

4 rimedi naturali per la cervicale

I farmaci sono una valida soluzione per curare la cervicale infiammata e ripristinare in fretta le funzionalità del collo. Una volta risolta la fase acuta, però, è consigliabile attingere a dei rimedi per la cervicale naturali, che impediscono il ripetersi dei futuri attacchi, ne riducono la frequenza e alleviano i dolori meno intensi:

1. Termoterapia: è efficace contro la tensione muscolare, soprattutto se il calore penetra in profondità, come grazie al cerotto  Thermacare fascia autoriscaldante, che lo rilascia per circa 8 ore su tutto il tratto cervicale.

2. Fisioterapia. La ginnastica posturale o discipline come lo Yoga e il Pilates sono ottime per sciogliere le tensioni cervicali. Ci sono, infatti, degli esercizi specifici che donano flessibilità al collo, ai muscoli e alle vertebre.

3. Oli essenziali. Allentano la tensione muscolare attraverso un massaggio nella zona interessata, ma solo se eseguito da mani esperte. I più indicati sono quello alla lavanda e alla camomilla.

4. Arnica montana. Sia a livello topico (olio o gel forte di Arnica Viti ad esempio) che sistemico (granuli omeopatici) è un efficace rimedio perché possiede proprietà anti-reumatiche, antinfiammatorie e analgesiche.

Ora che sai come curare la cervicale infiammata consulta il catalogo online di CentroFarmacia per acquistare i tuoi prodotti, ma ricorda che l’arma più efficace è sempre la prevenzione: mangia in modo sano, fai attività fisica e correggi la postura che assumi alla scrivania!